Come arredare la cameretta in stile Montessoriano

Come arredare la cameretta in stile Montessoriano

“Dobbiamo offrire al bambino un ambiente che egli sia in grado di utilizzare da solo, un ambiente in cui possa vivere e giocare; così lo vedremo lavorare tutto il giorno con le sue mani e aspettare con impazienza di spogliarsi da solo e sdraiarsi sul suo lettino”. Maria Montessori

 

Scegliere lo stile montessoriano a casa significa creare un ambiente che consente al bambino di poter svolgere in autonomia le attività del quotidiano: andare a nanna, vestirsi, leggere un libro, riordinare la cameretta, etc.

Se anche voi volete creare una cameretta montessoriana per il vostro bambino ecco quali sono gli elementi che non possono mancare!

 

LETTINO BASSO senza sponde: come dicevamo, il bambino deve essere autonomo nello svolgimento delle attività quotidiane. Scegliamo quindi un letto basso e senza sponde che gli permetta di andare a nanna in totale autonomia. Molte mamme scelgono di sistemare il materasso direttamente sul pavimento ma esistono altre soluzioni: futonlettini(anche lettini fai da te ad esempio con i pallet) oppure lettini ad altezza regolabile.

lettinimontessori

 

SCAFFALI E ARMADIO AD ALTEZZA BAMBINO: dobbiamo consentire al bambino di rimettere al proprio posto i suoi giocattoli e i suoi vestiti in autonomia. Potete optare per una scaffalatura fai da te o acquistare dei mobili a giorno ,degli spogliatoi e delle librerie in legno. Per riporre i pezzi più piccoli dei giocattoli optate per dei contenitori trasparenti.

SCAFFALIMONTESSORI

 

TAPPETO: i bambini passano gran parte del loro tempo… a terra! Una perfetta cameretta in stile montessoriano presuppone la presenza di un tappeto (scegliete un tappeto facilmente lavabile ☺ ), meglio se con fondo antiscivolo. Qui ne trovate di diverse misure e stampe.

TAPPETIMONTESSORI

 

TAVOLINO E SEDIE: altri elementi fondamentale per una cameretta in stile montessoriano sono un tavolino e delle sedie (o delle panchette) che permetteranno al vostro bambino di svolgere attività creative e accogliere gli amichetti per l’ora del thè (rigorosamente con teiere e tazzine in legno) ☺

Quando i vostri bambini raggiungeranno i 6 anni il tavolino dovrà essere sostituito con una comoda scrivania che permetterà loro di studiare e svolgere i compiti.SEDIEMONTESSORI

 

ANGOLO CREATIVO: è indispensabile fornire al bambino un angolo dove possa esprimere la sua creatività. Possiamo optare per un cavalletto da pittura o per una parete lavagna realizzabile o con apposite vernici o con dei rotoli autoadesivi che non rovinano i muri. Per completare l’angolo creativo dotiamoci di unabacheca in sughero sulla quale il bambino applicherà i disegni che ha realizzato.

decorimontessori

 

TANA E SPECCHIO: il bambino ha bisogno di altre due cose nella sua crescita: rifugiarsi in un posto che lo fa sentire protetto (oltre alla braccia di mamma e papà ♥) e osservarsi. Per fare tutto questo ha bisogno di due oggetti: una tana e uno specchio. Possiamo creare una tana con delle lenzuola oppure acquistarne una già pronta (qui ne trovate per tutte le tasche). Posizioniamo invece uno specchio(attenzione alla sicurezza!) ad altezza bambino.tanemontessori

 

DECORI ALLE PARETI: per rendere più bella la cameretta e più stimolante per il bambino decoriamone le pareti! Oltra alla parete lavagna che vi ho consigliato in precedenza possiamo sistemare delle stampe (rigorosamente ad altezza bambino) o degli stickers. Altri oggetti da posizionare sulle pareti sono un orologio e un appendiabiti. stickermontessori

 

GIOCO SIMBOLICO: non dobbiamo dimenticare che oltre ad attività come andare a nanna, vestirsi e riordinare, per i bambini è fondamentale GIOCARE! Scegliamo quindi per loro cucine in legno, banchi da lavoro, alimenti e tutto ciò che riproduce attività reali svolte dagli adulti (l’ideale sarebbe posizionare la cucina in legno vicino alla nostra cucina reale così che il bambino possa cucinare mentre lo facciamo anche noi). simbolicomontessori

 

Cosa non deve esserci in una cameretta montessoriana?

  • Televisore (come disse John Condry “i bambini hanno bisogno di più esperienza e meno televisione.”)
  • Troppa plastica (meglio optare per materiali naturali e meno nocivi come legno, canapa, carta, cotone, etc.)
  • Troppi giochi (lasciamo che il bambino trovi con dentro se gli stimoli di cui ha bisogno).
  • Giochi non adatti all’età e troppo rumorosi (niente lucine e giochi elettronici, sì alla musica!).

 

Questo è tutto quello che vi serve sapere se volete realizzare una perfetta cameretta in stile montessoriano. Ovviamente quella di Maria Montessori è solo una linea di pensiero educativo, ne esistono molte altre, e non è compito di questo articolo dare una valutazione pedagogica del metodo più corretto.

Ricordatevi, per una cameretta montessoriana, di prediligere colori neutri, oggetti in legno e di posizionare gli interruttori della luce ad altezza bambino… spegnere le luci vuol dire rispettare l’ambiente e crescere vuol dire anche imparare a fare questo☺!

simona

Simona

 

 

 

 

 

 

 

(Immagine principale tratta da: Our Cone Zone)

5 thoughts on “Come arredare la cameretta in stile Montessoriano

  1. Buongiorno,

    mi interesserebbe acquistare il mobile a giorno bianco con 6 vani esposto nella foto del vs messaggio pubblicato su FB Come arredare la cambretta in stile montessoriano. Grazie

  2. Buongiorno Daniela,
    la foto che vede nel post è una foto di repertorio, pertanto non sappiamo darle questa indicazione.
    Grazie

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *