Un alberello….pasquale!

Un alberello….pasquale!

In un batti baleno stanno arrivando le festività pasquali, carnevale con le sue frittelle, i trucchi e i travestimenti ci hanno appena lasciato e già ci troviamo a pensare a uova di pasqua e colombe.

Il mese di febbraio per la mia cucciola Viola è passato tra malanni ? , vacanze obbligate e tormentati rientri a scuola ?…
Tutto questo stare a casa, complici anche le giornate piovose, ci hanno costretto ad inventare attività  per passare la sera, per cercare di alleggerire la noia; tra tutti i “lavoretti” realizzati in questo periodo, alcuni sono venuti carini ? e li voglio condividere con voi.
Uno di questi è il nostro “alberello pasquale” goloso anticipo “cioccolatoso” in attesa delle abbuffate di cioccolato che ci aspettano con le festività pasquali.

Occorrente:

Un ramo secco con forma di alberello
Colore acrilico bianco 
Pennello
Nastrini con colori pastello
Cordoncino
Un pezzo di tulle bianco
Piccole uova di cioccolato
Petali in stoffa
Un vaso in vetro trasparente.

20160302_162125_resized_1Per prima cosa abbiamo cercato un bel ramo in giardino, un rametto secco di lantana faceva proprio al caso nostro, l’abbiamo ripulito dalle foglie secche e dai rametti deboli, dopo di che l’abbiamo dipinto con l’acrilico bianco e l’abbiamo messo ad asciugare.

20160302_165915_resized_1
Nel frattempo che il nostro “albero “ asciugava ci siamo messe al lavoro con le uovette, abbiamo usato dei pezzetti di tulle bianco e dei nastrini di diversi colori pastello per realizzare delle uova di pasqua in miniatura, abbiamo legato le uova a dei pezzetti di cordoncino che ci consentissero di attaccarli al nostro alberello.
20160302_173246_resizedA questo punto ci siamo dedicate al vaso, abbiamo inserito sul fondo un po’ di petali di stoffa.

Una volta asciugato l’alberello l’abbiamo inserito nel vaso e abbiamo appe20160302_174937_resized_1so le uova precedente preparate.
Il risultato è  carino ci ha permesso di metterlo in bella mostra in soggiorno ?
con il vantaggio di avere sott’occhio il livello di cioccolatini che inesorabilmente verranno staccati dall’albero e mangiati dalla sua “creatrice” golosa di cioccolato almeno quanto la mamma e il babbo ?.

 

 

Cinzia

Cinzia

PS: Noi siamo golosi e abbiamo utilizzato uova di cioccolato, ma in alternativa si può optare per delle uova in polistirolo o cellulosa che trovate qui.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *