Lavoretti per la Pasqua: UOVO DI CARTA

Lavoretti per la Pasqua: UOVO DI CARTA

L’uovo di carta è un lavoretto lungo da realizzare e che richiede una buona dose di pazienza, il risultato però vi lascerà senza fiato! :)

COSA CI SERVE?

uovo1

 

COME SI FA?

Partiamo da un foglio colorato grammi 80 formato A4: dividiamo il foglio in 4 strisce uguali e dividiamo ognuna delle quattro strisce i quattro rettangolini.  Con ogni rettangolo costruiremo un modulo, per un totale di 211 modulini.

uovo2

Pieghiamo il rettangolo in due parti e generiamo sulla carta delle tracce utili per la costruzione del modulo.

uovo3

Poi ancora nell’altro senso.

uovo4

A questo punto il rettangolo è piegato in due. Seguiamo la traccia verticale a metà fatta in precedenza e pieghiamo come da immagine  creando un triangolo con delle alette sporgenti.

Capovolgiamolo e creiamo delle pieghe sulle alette. Prima in un lato poi nell’altro.

uovo5

Pieghiamo ancora le alette verso l’alto (lungo la base del triangolo) e pieghiamo in due seguendo la traccia già esistente.

uovo7

Ecco il modulo.

Teniamolo tra le mani ed esercitiamo una pressione nella parte alta in modo da smussare lo spigolo in alto. Ciò faciliterà l’inserimento dei moduli e renderà l’uovo più arrotondato ed armonioso.

uovo8

Ecco l’incavo in cui si inseriranno le punte dei vari elementi.

uovo9

Ed ecco tutti i moduli necessari:211 elementi!!

Ora prendiamone 8 (+ altri 8 da tenere da parte)

uovo10

Accostiamo le punte di due moduli e inseriamo un modulo all’interno dei due moduli ravvicinati e procediamo così creando la prima fila fino ad esaurimento dei  16 (8 e 8) elementi.

Riassumiamo: ravviciniamo le punte più esterne dei  primi 8 moduli (due alla volta) ed utilizziamo gli otto moduli  del secondo gruppo per creare il primo giro di incastri.

uovo11

Ecco creati i primi due giri di incastri! In questa fase la struttura non sarà molto stabile e gli elementi tenderanno a non rimanere uniti. Già dal prossimo giro di incastri questa fase verrà superata.

uovo13

Procediamo con altri 8 elementi da incastrare. Ed ecco il terzo giro realizzato!

A questo punto dobbiamo RADDOPPIARE il numero di elementi (quindi 16 moduli + 16).

Ravviciniamo le punte più esterne di due moduli differenti (questa volta non sarà un singolo elemento ad incastrarli ma due).

Le punte più esterne di due moduli differenti verranno inserite nel foro più esterno di due differenti moduli.

La nuova fila di elementi avrà quindi due moduli adiacenti con un foro vuoto e saranno affiancati.

Questa modalità di incastro vale solo per questo giro di raddoppio elementi.

uovo14

Procediamo con altri 16 moduli da inserire in modo regolare (le punte accostate di due moduli diversi inserite in un nuovo elemento).

E procediamo in questo modo per altre successive 9 file

Al termine avremmo utilizzato 200 moduli.

Proseguiamo in modo regolare. Due punte esterne di moduli differenti inseriti in un altro modulo che da origine ad una nuova fila di incastri.

E ancora avanti fino ad esaurimento dei 200 elementi.

uovo05

Vedrete l’uovo prendere forma!

Al termine delle 3 file da 8 ed 11 file da 16 (200) rimangono 11 moduli che utilizzeremo  per chiudere.

All’interno di ogni modulo inseriremo 3 punte. Fatta eccezione per l’ultimo pezzo che ne avrà solo due.

Ogni elemento finale (tranne uno) incastrerà nel suo foro di sinistra la punta più esterna di un modulo e nel suo foro di destra due punte di due moduli diversi ma accostati per posizione cioè tre punte. A chiusura della nostra realizzazione.

uovooo

Il nostro bellissimo uovo è terminato! :)

uovoooooo

 

Buona Pasqua a tutti! :)

Lucia

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *