A scuola senza zaino

A scuola senza zaino

“Coraggio… piccolo soldato dell’immenso esercito. I tuoi libri sono le tue armi, la tua classe è la tua squadra, il campo di battaglia è la terra intera, e la vittoria è la civiltà umana.”
Edmondo de Amicis

 

Chiudiamo per un attimo gli occhi, torniamo indietro nel tempo, torniamo all’anno scolastico 1881 – 1882.

A scuola fanno ingresso Bottini, Garrone, Franti e De Rossi, con loro non portano libri, non portano quaderni, non portano cartella, non portano zaino.

Ad accoglierli trovano il Maestro Perboni o la Maestrina dalla Penna rossa.

Non hanno cattedra e la classe è senza scrittoi, senza banchi.

Gli indimenticabili protagonisti del romanzo Cuore catapultati nell’ anno scolastico 2016 – 2017.

Cosa c’è in una classe di una scuola senza zaino?

Troviamo la comunità scuola composta dai docenti, dal gruppo di alunni e dai genitori.

Si è vero non ci sono banchi e non c’è cattedra ma lo spazio dell’aula è arricchito da diverse aree attrezzate per il lavoro a scuola: tavoli di grande dimensioni che possono accogliere più bimbi stimolando il lavoro di gruppo fra pari; l’area per la matematica, l’area della lingua, l’area delle scienze, l’area delle arti.

Sono presenti, se previste, computer e LIM.

L’Agorà è lo spazio dove il metodo senza zaino si concretizza e fa vivere agli alunni e ai docenti la dimensione del gruppo.

Intorno gli alunni trovano una grande quantità di materiale didattico, il metodo è improntato a rendere la vita in classe ricca di stimoli sottolineati da una grande comunicazione visuale per gli alunni fatta di cartelloni e pannelli che fanno da contorno allo spazio fisico.

Gli alunni sono stimolati a intervenire, informarsi e organizzare le attività didattiche, ne scaturiscono percorsi di autonomia e responsabilità del singolo all’interno del gruppo di lavoro.

Il complesso delle pratiche pedagogiche ci fanno conoscere e ci portano alla scoperta di un ambiente scolastico nuovo, dinamico, ospitale.

Buon anno scolastico a tutti!

Frantiii?

Fai il bravo…

 

Per saperne di più sul progetto ” A scuola senza zaino” clicca qui.

Alessandro

Alessandro

2 thoughts on “A scuola senza zaino

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *