fotoconbimbo

Tubi millecolori per imparare con il metodo Montessori

Il colore soprattutto, forse ancor più del disegno, è una liberazione. Henri-Emile Matisse   Se il tuo bimbo ha ancora qualche difficoltà a riconoscere e distinguere i colori, puoi aiutarlo con il pannello dei tubi millecolori d’ispirazione montessoriana, un’attività ideata appositamente per stimolare l’apprendimento dei colori. Realizzarla in casa è semplicissimo: ti serviranno solo alcuni

Continua la lettura


wp-kf0010-7_1

Sviluppo della motricità fine: che attività scegliere

Perché la motricità fine è così importante?   Mandate i vostri figli alla scuola dell’infanzia? A che punto è lo sviluppo dello loro abilità? Possono mangiare con cucchiai, forchette da soli? Riescono ad aprire le bottiglie d’acqua? Tutti i movimenti appena menzionati sono collegati alla motricità fine. Dunque, come possiamo a sviluppare queste abilità? Impilare

Continua la lettura


shutterstock_552081865

LEGO® Education: il potere della lettura e del racconto per i bambini

“Questa è la parte più avvincente del ruolo di un nuovo insegnante: avvicinare i bambini a leggere e scrivere. Sarà fondamentale per loro, affinché crescano cittadini responsabili.” Lauren, educatrice neolaureata   “Creiamo noi la storia, la maestra la legge soltanto! E’ davvero divertente!” Gabriel, 6 anni   Lauren ha appena iniziato a insegnare ma nella

Continua la lettura


IMG-20180105-WA0027

Cubo degli animali fai da te: come realizzarlo

E’ arrivato ufficialmente l’inverno: giornate corte, fredde e a volte piovose ci obbligano spesso a restare in casa con i nostri bimbi. E ora che facciamo? In queste lunghe giornate c’è solo una soluzione: dare ampio sfogo all’inventiva ed alla creatività per trovare un nuovo gioco che possa tenere impegnato il nostro piccolo per un

Continua la lettura


pongo

Motricità fine: perché è così importante?

Un nuovo e inquietante fenomeno sta dilagando nell’orizzonte educativo: molti bambini arrivano alla scuola dell’infanzia senza le basilari abilità motorie necessarie per tenere una matita e scrivere. Questa mancanza di destrezza nelle dita e nelle mani può essere attribuita all’incremento dell’utilizzo di tecnologie touch screen e a una riduzione dell’uso di pastelli, tempere, matite, forbici,

Continua la lettura


830364_3

Italiantoy: quando giocare è qualcosa di diverso

Giocare bene significa fare esperienza del mondo, dei materiali, delle tecniche. Fare esperienza di sé, della propria creatività, della propria curiosità. Toccare la poesia, annusare lo stupore, ascoltare la meraviglia.   Così nascono i prodotti Italiantoy: lenti. Nascono fra un confronto e una poesia, una chiacchierata e un’immagine suggestiva. Suggerimenti, perplessità, critiche… tutto entra in

Continua la lettura


22703-300_Kinderbild

Giochi di società: perchè sono così importanti

L’uomo non smette di giocare perché invecchia, invecchia perché smette di giocare (George Bernard Shaw)   Il gioco rappresenta una componente fondamentale nello sviluppo delle capacità di un bambino, ma forse questo vale anche per gli adulti. Mi riferisco in particolare ai giochi da tavolo, un fenomeno in forte ascesa anche nel nostro paese e

Continua la lettura


shutterstock_178722872

Gli appuntamenti da non perdere con il tuo bambino se sei un appassionato di giochi

Ben ritrovati a tutti cari lettori! Era da un po’ di tempo che mi crucciavo su cosa scrivere di interessante quando pochi giorni fa mentre andavo a prendere i nipotini mi è venuta una folgorazione! Recandomi in una delle tante agri-gelaterie, ormai diffusissime in tutta Italia, scoperta grazie ai numerosi siti e blog a tema, ho

Continua la lettura


lego

LEGO® Education: l’importanza dell’immaginazione e della creatività

“Molti bambini talentuosi, brillanti e creativi pensano di non essere intelligenti, perchè ciò che loro sanno fare meglio non è valorizzato nella scuola, o è addirittura stigmatizzato.” Ken, educatore nella scuola dell’infanzia   “E’ super facile raccontare una storia di principesse e castelli: chiudo gli occhietti e me li immagino!” Beth, 6 anni   Se

Continua la lettura