motricita-fine

Motricità fine: cos’è e come stimolarla nei bambini

Pettinarsi i capelli, mandare un bacio con la mano, mettere un pizzico di sale sull’insalata. La motricità fine ci permette di fare questi piccoli gesti e molti altri. Il mancato sviluppo di questo tipo di movimenti, che pure nella loro piccolezza sono fondamentali per un’evoluzione regolare e completa dell’essere umano, e l’impossibilità di eseguirli correttamente

Continua la lettura


vasoione

Giochi autunnali: il mega vassoione

Oggi vi parliamo del Mega vassoione, un vassoio gigante di forma ottagonale, realizzato in robusta plastica, con bordi rialzati, utilizzabile sia all’interno sia all’esterno, a terra, su un grande tavolo o sugli appositi supporti. Le grandi dimensioni (1 metro di diametro) e i lati smussati incoraggiano il gioco di gruppo (c’è spazio perché almeno 6/8

Continua la lettura


111111

L’angolo di lettura: cos’è e a cosa serve?

I libri hanno una fortissima influenza su molte aree di apprendimento. Sono in grado di introdurre temi di amicizia, diversità, superamento delle sfide, contribuendo così a sviluppare il carattere. I libri sono capaci di espandere la conoscenza del mondo da parte dei bambini, delle culture e delle tradizioni e di introdurre temi immaginari. Si dice

Continua la lettura


robotica

La robotica educativa… che cos’è? 

Un metodo che sta finalmente prendendo piede anche nel nostro paese è l’utilizzo della robotica educativa nelle scuole, da quelle dell’infanzia a quelle secondarie di secondo grado.   Si tratta di un primo approccio a questa scienza da parte di bambini e ragazzi, che si trovano a dover capire e scoprire come funzionano le diverse componenti di

Continua la lettura


shutterstock_719894116 (1)

L’importanza del gioco di ruolo per i bambini

Oliver e Zara, entrambi “quattrenni”, stavano giocando a interpretare papà e mamma in cortile. Dopo aver creato insieme dei bambini stilizzati Zara dice a Oliver:” Facciamo un banchetto per i nostri bambini!” Oliver risponde: “Banchetto! Cos’è un banchetto? ” Zara glielo spiega e allora, con l’utilizzo di fiori e foglie creano piatti e cibi. Per

Continua la lettura


1

Lavorare il legno: una fonte di apprendimento irresistibile

Sono anni di fermento, anni in cui si è riscontrato un aumento dell’interesse nella lavorazione del legno nei primi anni dell’educazione. Si tratta di un cambiamento positivo visti i benefici che la lavorazione del legno provocano su diverse aree di sviluppo del bambino. Gli insegnanti che propongono questo tipo di attività riscontrano un forte aumento

Continua la lettura


122

Matematica all’aria aperta

Sempre di più, rifacendosi alle teorie di studiosi quali Rousseau, Froebel e Montessori, si assiste a una crescita d’interesse nei confronti dell’ambiente esterno per supportare l’apprendimento da parte del bambino. Uno dei pilastri della filosofia montessoriana è la relazione tra bambino e natura (Montessori, 1946). E’ attraverso l’opportunità quotidiana di vivere all’aria aperta che i

Continua la lettura


shutterstock_156648332 (1)

Giocare all’aperto: la gioia oltre la siepe!

Oggi vi racconto di un’altra lezione imparata dai miei bambini, ovvero di come in certi casi non servano giochi o oggetti particolari per farli felici. Tutto ha inizio circa un mesetto fa quando, per un viaggio di lavoro, ho passato una settimana lontano da casa, e soprattutto lontano dai miei due bimbi, Nicolò di 3

Continua la lettura


giochidaesterno

Giochi da fare all’aperto: un giardino tutto da scoprire!

Ecco finalmente le belle giornate di sole! E’ il momento ideale per pensare ad allestire il giardino o il cortile della scuola e portarci a giocare i nostri bambini. È il momento di giocare all’aperto. Il gioco all’aperto è un momento di condivisione a cui è impossibile rinunciare; che sia in solitaria o in compagnia,

Continua la lettura