Dentro o fuori: è il nostro orto dei colori!

Dentro o fuori: è il nostro orto dei colori!

“Ogni bambino dovrebbe poter frequentare un orto e, se possibile, disporne per tutta la vita.”
(Luca Mercalli, Prepariamoci, 2011)

 

Ogni tanto, soprattutto nelle belle stagioni, chiudiamo libri e quaderni e scopriamo la natura insieme ai nostri bambini, coinvolgendoli in un’attività divertente dove i semi, la zappa, i grembiuli e i guanti sono i principali protagonisti: facciamo insieme un “orto didattico”.

Che sia nel giardino della scuola oppure sul balcone di casa, iniziare questa coinvolgente esperienza a contatto con la natura, rende i bambini più consapevoli del mondo che li circonda e di quello che la Terra può regalare dopo un lavoro attento, accurato e costante; attività con le quali il bambino potrà divertirsi, avvicinandosi alla natura vera e non quella scritta sui libri o vista in documentari televisivi.

Giocare con la terra e sporcarsi le mani è un momento emozionante per i bambini, che nello stesso tempo impareranno cos’è un seme e tutto ciò che serve per far nascere una vita: tastare la terra per capire se c’è bisogno di acqua, innaffiare la piantina, vederla crescere, estirpare le erbacce che la potrebbero soffocare, scoprire qual è il momento giusto per raccogliere un frutto per poi raccoglierlo e gustarlo.

E’ un’attività nella quale le leggi della natura costituiscono un insegnamento silenzioso, imparziale ed efficace per tutti, che promuove il lavoro di gruppo e responsabilizza ogni partecipante; è un’occasione di crescita in cui si stringono relazioni coinvolgenti tra i bambini, gli insegnanti e/o i genitori, imparando a condividere metodi, gesti, scelte e scoperte.

Coltivare un orto permette di “imparare facendo”: si sviluppa la manualità e il concetto di “prenderci cura di”, si impara ad aspettare per vedere i cambiamenti che avvengono nel tempo, si scopre l’importanza del rispetto ambientale e dell’educazione alimentare. Didattica, manualità e creatività dovranno essere applicate in questa divertente attività per poter raccogliere dei frutti.  Fondamentale inoltre è fotografare il prima, il durante e il dopo, che si rivelerà una scelta istruttiva per i bambini che vedranno i cambiamenti scanditi dal tempo, dalla fase di coltivazione sino alla raccolta del fiore o del frutto.

La linea “Gioca Green” di Quercetti propone dei set attraverso i quali allestire un piccolo orto a portata di bambino. All’interno di ogni confezione è presente tutto ciò che occorre per diventare un piccolo botanico: vasi, semi, terra, sottovasi, stecchi segna-pianta e un prezioso libretto con le indicazioni per curare al meglio le varie coltivazioni. Inoltre è presente il calendario della semina, che insegnerà al bambino a conoscere la natura e i suoi tempi.

Tanti sono i kit Gioca Green fra cui scegliere: ci sono gli ortaggi, le piante aromatiche, quelle officiali e i fiori colorati. In tre versioni diverse: il kit piccolo (età d’uso 4-8 anni), un set start-up dotato di 2 cialde di torba; il kit medio (età d’uso 4-10 anni), con 8 vasetti biodegradabili; e infine il kit grande (età d’uso 5-10 anni), con il quale creare una piccola vera piantagione utilizzando i suoi 16 vasetti biodegradabili. Qualsiasi sia il kit scelto e il luogo in cui si decida di seminare (all’interno o all’esterno), l’obiettivo è comune: raccogliere il frutto del lavoro svolto! Infatti frutti e ortaggi sono commestibili e saranno ancora più buoni… perché a coltivarli è stato il nostro bambino!

Kit Piccolo- da 4 a 8 anni

Kit Piccolo- da 4 a 8 anni

 

Kit Medio- da 4 a 10 anni

Kit Medio- da 4 a 10 anni

 

 

Buona coltivazione! :)

 

Elena T.

Elena T.

 

One thought on “Dentro o fuori: è il nostro orto dei colori!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *