storytelling_silly

L’importanza dello storytelling per i bambini

di Kate Shelley   Le storie sono un potente strumento di apprendimento. Molte ricerche associano il numero di storie lette da bambino al suo successo futuro. Se sei un insegnante conoscerai sicuramente la gioia di condividere storie con i tuoi bambini per il solo gusto di leggere e per l’amore per i libri.  Gli insegnanti

Continua la lettura


marvellousmud_table2

I benefici dei giochi con il fango

Quanto è bello il fango! E’ dall’alba dei tempi che i bambini disegnano con pozzanghere fangose e si sporcano da capo ai piedi. Terra, acqua e altri materiali naturali come pozzanghere, foglie o erba forniscono ai bambini occasioni di apprendimento e divertimento senza fine. Molti di noi sono attaccati ai ricordi di quando creavano torte,

Continua la lettura


shutterstock_649840063

I bambini non chiedono che fiducia!

“L’insegnamento non è solo un freddo passaggio di informazioni, ma è una relazione tra due esseri umani, in cui uno è assetato di conoscenza e l’altro è votato a trasmettere tutto il proprio sapere, umano ed intellettuale.“ (Rudolf Steiner)   La fiducia è una cosa seria che si dà alle cose serie – così recitava

Continua la lettura


baby-1151351_1920

I bambini possono soffrire di apnee notturne? Scopriamolo insieme!

Hai dei dispiaceri? Fissa lo sguardo su un bambino che dorme e non è tormentato da nessuna preoccupazione, né turbato da pensieri: imparerai qualcosa da quell’innocenza e ti sentirai completamente sollevato. François-René de Chateaubriand   Dopo il parto ogni donna è chiamata all’accudimento del neonato e, non di rado, resta incantata ad osservare la sua

Continua la lettura


globalismo

Il Metodo del Globalismo Affettivo

“La fantasia è quella che permette al bambino di ascoltare e rispondere a qualsiasi oggetto con cui sta giocando.” Vito De Lillo (autore del Globalismo Affettivo)   Da subito ho intravisto l’efficacia e la valenza pedagogica del Metodo del Globalismo Affettivo   rivolto ai bambini di 4 e 5 anni, frequentanti la scuola dell’infanzia, ben costruito

Continua la lettura


returntoKindergarten_outlast

Scuola dell’Infanzia: il ritorno al “Giardino di bambini”

Cosa succede alla Scuola dell’Infanzia? Prove di alto livello, peggioramento degli standard educativi e istruzione rigida hanno spinto a considerare la Scuola dell’Infanzia non più nel suo intento di spazio di gioco per il bambino, ma come un nuovo primo ciclo di studi. Come possiamo ritornare all’idea originale di Scuola dell’Infanzia come “giardino di bambini

Continua la lettura


grandparents-1969824_1920

Nonni e bambini s’incontrano…giocando INSIEME!

“Condividere le attività ludiche è una linfa importante per nutrire il legame nonni-nipoti. Entrambi ne traggono grandi benefici su molti piani.   Il piacere che i nonni ne ricavano…è anche quello di ridare voce a lontani echi della propria infanzia” Cesari Lusso V. – Il mestiere di nonna e nonno   Tutte le esperienze umane sono

Continua la lettura


20170102_164134

Il metodo Bruno Munari: come creare il gioco delle tessere

“Complicare è facile, semplificare è difficile. Per complicare basta aggiungere tutto quello che si vuole: colori, forme, azioni, decorazioni, personaggi, ambienti pieni di cose. Tutti sono capaci di complicare. Pochi sono capaci di semplificare. Per semplificare bisogna togliere, e per togliere bisogna sapere che cosa togliere.” Bruno Munari   Scopriamo insieme come realizzare un semplice strumento

Continua la lettura


christmas-1091173_1280

Dal salotto pedagogico: la letterina a Babbo Natale

L’educazione a vivere deve favorire, stimolare una delle missioni di ogni educazione: l’autonomia e la libertà della mente […]. Non c’è autonomia della mente senza dipendenza da ciò che la nutre, cioè dalla cultura […] L’educazione all’autonomia si inserisce pienamente nell’educazione a vivere […] (E. Morin, Insegnare a vivere, Milano 2015)   Una sera come

Continua la lettura


grandma

Leggere ad alta voce ai bambini è un gesto d’amore!

Leggere un libro non è uscire dal mondo, ma entrare nel mondo attraverso un altro ingresso. Fabrizio Caramagna   Perché leggere ad alta voce? Leggere ad alta voce ai bambini è una attività semplice ma coinvolgente: è un momento che permette di stare insieme, rafforzando il legame fra genitori e figli e per il bambino

Continua la lettura