marvellousmud_table2

I benefici dei giochi con il fango

Quanto è bello il fango! E’ dall’alba dei tempi che i bambini disegnano con pozzanghere fangose e si sporcano da capo ai piedi. Terra, acqua e altri materiali naturali come pozzanghere, foglie o erba forniscono ai bambini occasioni di apprendimento e divertimento senza fine. Molti di noi sono attaccati ai ricordi di quando creavano torte,

Continua la lettura


shutterstock_649840063

I bambini non chiedono che fiducia!

“L’insegnamento non è solo un freddo passaggio di informazioni, ma è una relazione tra due esseri umani, in cui uno è assetato di conoscenza e l’altro è votato a trasmettere tutto il proprio sapere, umano ed intellettuale.“ (Rudolf Steiner)   La fiducia è una cosa seria che si dà alle cose serie – così recitava

Continua la lettura


swoutlast

Quali sono i benefici dei giochi d’acqua sui bambini?

Le pozzanghere, gli spruzzi di acqua, le fontane da giardino ci riportano alla mente ricordi spensierati dell’infanzia. I giochi d’acqua promuovono il problem solving e aiutano a sviluppare concetti scientifici e matematici; sono adatti allo sviluppo dei bambini di ogni condizione fisica, età, lingua, genere e cultura. L’acqua è intrigante, sembra attirare i bambini ad

Continua la lettura


globalismo

Il Metodo del Globalismo Affettivo

“La fantasia è quella che permette al bambino di ascoltare e rispondere a qualsiasi oggetto con cui sta giocando.” Vito De Lillo (autore del Globalismo Affettivo)   Da subito ho intravisto l’efficacia e la valenza pedagogica del Metodo del Globalismo Affettivo   rivolto ai bambini di 4 e 5 anni, frequentanti la scuola dell’infanzia, ben costruito

Continua la lettura


oekaki-2009817_1920

Impariamo a colorare e a disegnare con il nostro bambino!

“Il disegno è l’arte di condurre una linea a fare una passeggiata.”  Paul Klee   Il disegno è un’attività fondamentale per la crescita di ogni bambino; è infatti attraverso il disegno che il bambino parla con il mondo esterno e ci aiuta a comprendere le sue emozioni e i suoi stati d’animo. Nei primi anni di vita,

Continua la lettura


vegetables-742095_1920

Dentro o fuori: è il nostro orto dei colori!

“Ogni bambino dovrebbe poter frequentare un orto e, se possibile, disporne per tutta la vita.” (Luca Mercalli, Prepariamoci, 2011)   Ogni tanto, soprattutto nelle belle stagioni, chiudiamo libri e quaderni e scopriamo la natura insieme ai nostri bambini, coinvolgendoli in un’attività divertente dove i semi, la zappa, i grembiuli e i guanti sono i principali

Continua la lettura


father-868394_1920

Riflessioni di fine scuola di un (un po’ malinconico) papà

Manca poco. Pochi giorni. Giugno è “Il Sabato del Villaggio”. L’attesa, i preparativi. Le ultime interrogazioni, gli scrutini, la notte prima degli esami, il primo appuntamento fuori dalla scuola, una passeggiata al chiaro di luna, la pelle arrossata dalla prima tintarella e poi sarà tempo di… … e poi sarà tempo di sole, mare, interrail,

Continua la lettura


girl-179415_1920

Casette da giardino per bambini

C’era una casa molto carina… Vi ricordate tutti come continua questa simpatica canzoncina? “…Senza soffitto, senza cucina, non si poteva entrarci dentro, perché non c’era il pavimento…” Come sempre coi bimbi basta poco, ma veramente poco! Infatti, dopo aver imparato a cantare col mio piccolo Nicolò tutta la strofa, modifiche e storpiature incluse, ecco che

Continua la lettura


returntoKindergarten_outlast

Scuola dell’Infanzia: il ritorno al “Giardino di bambini”

Cosa succede alla Scuola dell’Infanzia? Prove di alto livello, peggioramento degli standard educativi e istruzione rigida hanno spinto a considerare la Scuola dell’Infanzia non più nel suo intento di spazio di gioco per il bambino, ma come un nuovo primo ciclo di studi. Come possiamo ritornare all’idea originale di Scuola dell’Infanzia come “giardino di bambini

Continua la lettura


children-2002917_1920

Quali sono i giochi adatti a un bambino di 4 anni?

La vita è più divertente se si gioca. Roald Dahl   Abbiamo visto negli articoli precedenti quali giochi potremmo offrire ad un bambino di due o tre anni, ma ora che ha raggiunto i quattro anni d’età, quali attività potremmo proporgli al fine di sviluppare al meglio le sue abilità e conoscenze? Un aspetto importante è

Continua la lettura