Canzoni per bambini: i benefici del canto per i più piccoli

Canzoni per bambini: i benefici del canto per i più piccoli

di Marjorie Ouvry

 

Quante canzoni per bambini conosci?

La verità è che conosci molte più di quanto immagini, solo che tendi a cantare al tuo bambino sempre le solite, ovvero quelle che lui già conosce.

Perché è, invece, importante aumentare il repertorio di canzoni dei nostri figli? Perché è importante cantare loro nuove canzoni?

1

L’importanza di cantare ai bambini tante canzoni e di offrire loro un ampio repertorio musicale

Molti adulti sanno che il canto rende più felici facendo fluire le endorfine. Ci aiuta a respirare in modo efficiente e migliora la nostra funzione cerebrale e il benessere generale. Visti gli innumerevoli benefici del canto e della musica, sembra ragionevole dare la priorità a questo nella formazione del bambino.

In alcuni paesi, come ad esempio l’Ungheria, il canto con i bambini è considerato così importante per il loro sviluppo che non puoi essere un educatore della prima infanzia senza essere intonato, senza conoscere almeno un centinaio di canzoni e senza suonare uno strumento musicale. L’importanza della musica per i bambini è, tuttavia, trascurata in altri paesi.
Il canto e la musica giocano un ruolo fondamentale nello sviluppo dei bambini. Cantando loro sempre le solite canzoni i bambini perdono una grandissima opportunità di apprendimento.

Esistono molte occasioni nelle quali possiamo intonare canzoncine ai nostri figli.

Ad esempio, quando i bambini sono sull’altalena, quale canzone possiamo cantare loro? Quando trovano e mostrano interesse per vermi, bruchi e lumache, quali canzoni possiamo scegliere? Abbiamo un repertorio appropriato che ci permetta di insegnare loro qualcosa legata all’attività che stanno svolgendo?

Non dobbiamo dimenticare che il canto consente di comunicare con i bambini utilizzando strutture grammaticali superiori alle loro capacità e un vocabolario che supera la loro stessa comprensione.

Pensa a come possiamo sviluppare maggiormente una cultura del canto nei nostri bambini, intonando canzoni legate a ciò che stanno facendo e a cui sono interessati. Ecco alcuni esempi:

  • Ninne nanne quando stanno cullando le bambole
  • Canzoni sulla cucina e sul cibo quando giocano con le pentoline
  • Canzoni sulla natura quando giocano all’aria aperta

2

Come possiamo imparare nuove canzoni?

Imparare gli uni dagli altri: se siamo convinti che cantare e imparare nuove canzoni sia importante dobbiamo fare uno sforzo in questo senso!

Creare un libro di canzoni per ogni contesto: una bella idea è quello di creare un libro di canzoni (in modo da poterlo condividere con gli altri genitori). Pensate che meraviglia se ogni mamma e papà costruissero il proprio libro con canzoni per ogni contesto! Quanto ricco diventerebbe il nostro repertorio?

Acquistare libri di canzoni o cercare online: in commercio è possibile trovare una serie di letture (con cd in abbinamento) per imparare canzoni per diversi contesti! Anche online possiamo trovare tante proposte!

3

Come favorire l’apprendimento attraverso le canzoni 

In termini di apprendimento, le canzoni possono aiutare il bambino ad imparare con facilità alcuni concetti, ad esempio:

  • Le canzoni sui numeri favoriscono l’apprendimento del conteggio e la rappresentazione del numero
  • Le filastrocche insegnano la sintassi e la competenza fonologica
  • Alcune canzoni possono insegnare al bambino concetti storici, geografici, naturalistici.
  • Le canzoni popolari informano i bambini sulle fasi della vita, ad esempio la nascita e la morte
  • Le canzoni sui sentimenti insegnano ai bambini i concetti di amore, amicizia, rabbia, etc.

Inoltre, con solo due o tre note, puoi iniziare a creare le tue canzoni e i tuoi ritmi. I bambini tenderanno a emularti e inizieranno a inventare le proprie canzoni. Non dobbiamo dimenticare che i bambini iniziano ad “ascoltare” già 22 giorni dopo il concepimento e il loro udito, dopo cinque mesi nel grembo materno, è sensibile come quello di un adulto! I bambini, alla nascita, hanno già nel cervello un sacco di suoni e ricordi musicali. Cantiamo tutto il tempo!

Friedrich Froebel, filosofo ed educatore tedesco del diciannovesimo secolo, sosteneva che il processo educativo deve iniziare in maniera rispettosa, osservando i bambini nel loro gioco e analizzando cosa già sanno e cosa possono già fare. Nulla è più familiare ai bambini della musica e il movimento. Froebel riteneva che i giochi di canto da lui ideati fornissero al bambino un’esperienza di apprendimento fondamentale, rafforzando la sua vita sociale ed emotiva, nonché le competenze linguistiche e intellettuali.

Il canto è un’attività alla quale i bambini si approcciano con grande gioia. È molto importante “approfittare” di questo divertimento per creare occasioni di apprendimento.    

 

simona

 

 

 

 

 

Articolo tradotto dal blog di Community Playthings https://www.communityplaythings.co.uk/learning-library/articles/singing-new-songs?source=pal183

Referenze

bbc.co.uk/nursery songs and rhymes: Songs from the internet

Ouvry, M. (2004) Sounds like playing: Music and the early years curriculum. London, British Association of Early Childhood Education, (tel 020 7539 5400)

Geoghegan L. (2002) Singing and Rhymes for early years and Singing and Rhymes for tiny tots

National Youth Choir of Scotland, Glasgow

London Early Years Music Network (2013) What’s that noise http://youtu.be/vCdh1XDsydA

Trevathen, C. (Editor) Malloch, S. (editor) (2009) Communicative Musicality: exploring the basis of Human companionship. OUP. Oxford.

2 thoughts on “Canzoni per bambini: i benefici del canto per i più piccoli

  1. Io non ho una bella voce nė sono intonata, ma ho sempre cantato alle mie figlie e canto tuttora che sono grandi, scegliendo la canzone giusta per ogni occasione ( anche due versi soltanto) e spesso improvviso cambiando le parole per essere più attinente alla situazione. Dà allegria e aiuta a riflettere anche senza fare prediche o rimproverare.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *