Calendario dell’Avvento 2018 adatto per i bambini

Calendario dell’Avvento 2018 adatto per i bambini

Hai già acquistato il calendario dell’Avvento 2018? Questo calendario speciale serve per contare i giorni che mancano a Natale: nulla di più facile e comodo per tenere a mente l’avvicinarsi della festa più amata da grandi e piccini. La parola avvento infatti deriva dal latino adventus, cioè “venuta”, ed è normalmente utilizzata per indicare l’attesa di Gesù. L’anno liturgico, tradizionalmente, si apre con la prima domenica dell’Avvento, e si conclude il giorno di Natale, anche se ormai è prassi considerarlo iniziato il 1 di dicembre.

Calendario dell’avvento, storie e usanze

Le origini del calendario dell’Avvento non sono così antiche: i primi di cui abbiamo notizie si sono diffusi nei paesi di lingua tedesca negli anni ‘20 del secolo scorso. Quelli tradizionali raffigurano scene della Natività, paesaggi invernali, aggiungendo variazioni sul tema più moderne come scene legate allo sport od oggetti tecnologici, ma soprattutto a San Nicola, che nella tradizione nordeuropea è l’antesignano di Babbo Natale.

L’aspetto di un tipico calendario dell’Avvento è quello di un semplice calendario di carta, nel quale le giornate sono coperte da alette. Se ne apre una al giorno, rivelando cosa c’è sotto: un’immagine, una poesia, un pezzo di una storia. Le versioni più belle invece sono fatte in legno, e vengono conservate come cimeli di famiglia e tirati fuori ogni anno, insieme all’albero di Natale: nel nord Europa mamme e papà nascondono sotto le finestrelle caramelle e cioccolata per i bambini. Lo scopo ultimo è quello di svelare poco a poco qualcosa di bello, come metafora della nascita di Gesù.

Per capire quanto il calendario dell’Avvento sia un oggetto dalla storia consolidata nella cultura dei paesi del Nord, dovete sapere che ne esiste anche una versione televisiva e radiofonica: nei paesi scandinavi, in cui è popolarissimo, si chiama Julekalendar, e consiste in storie raccontate a puntate attraverso i diversi media. Alcune sono destinate esclusivamente ai bambini, mentre altre possono essere rivolte anche agli adulti.

Negli Stati Uniti, questa usanza mediatica è ripresa, seppur non dichiaratamente, dalla trasmissione continua di film a tema natalizio su alcuni network, a partire dal giorno del Thanksgiving fino alla notte della vigilia.

Calendario dell’avvento per bambini

Come dicevamo, il calendario dell’Avvento e i bambini sono indissolubilmente legati e può rivelarsi un gioco educativo particolarmente utile.

  • Raccontare una storia a puntate aiuta a sviluppare il senso del tempo, perché è necessario collocarne i diversi momenti nell’ordine corretto.
  • L’uso delle immagini nel calendario stimola la corretta interpretazione dei simboli.
  • Sviluppa la creatività.
  • Lo svolgimento di lavoretti a esso correlati favorisce lo sviluppo delle abilità manuali in modo completo

Calendario dell’avvento Playmais

Calza alla perfezione in questo periodo il Calendario dell’Avvento Playmais. Si tratta di un gioco completamente ecologico, divertente e naturale, realizzato in mater-Bi e colorato con colori alimentari atossici. È un gioco che lascia i bambini liberi di dare sfogo alla fantasia: i cilindri a disposizione possono assumere diverse forme tramite compressione, essere tagliati, arrotolati, o incollati.

Non c’è bisogno di aggiungere colla: l’amido di mais farà da collante. Si tratta quindi di un gioco completamente naturale, che permette di creare i più diversi personaggi grazie alla creatività e all’abilità manuale di ognuno. Le 24 caselline possono essere riempite tutte insieme, o ci si può ritagliare un momento della giornata dal 1 al 24 dicembre, celebrando con i bambini la gioia del Natale. Biglietti d’auguri, decorazioni da appendere all’albero di Natale: con il Calendario dell’Avvento Playmais le feste con i bambini saranno all’insegna del gioco!

Calendario dell’Avvento Playmais

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *